Tanara Giancarlo Spa - Il prosciutto di Parma

 
 

Vertical CSS Menu with Submenus Css3Menu.com

News
   
     
Salumi da Re 2015
sabato 18 aprile-domenica 19 aprile-lunedì 20 aprile “Salumi da Re” 2015 , seconda edizione , ideato e organizzato da Gambero Rosso e da Antica Corte Pallavicina dei fratelli Spigaroli. Tre giorni dedicati al “dire fare mangiare”, dai contadini che allevano i maiali, ai trasformatori, alle aziende di servizio per la norcineria, a chi i salumi li studia, li vende e li serve in tavola. L’evento si svolgerà da sabato 18 a lunedì 20 aprile nella splendida cornice dell’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (PR). Salumi da Re vuole essere una festa del gusto aperta a tutti e con ingresso libero, una preziosa occasione per valorizzare un settore importante dell’enogastronomia italiana attraverso l’incontro tra le grandi, medie e piccole aziende norcine di tutt’Italia. Saranno protagoniste tutte le tipologie di salumi: i grandi crudi nazionali, l'aristocrazia dei salami, i salumi cotti e da pentola, le più famose Dop e Igp accanto a specialità poco conosciute e strettamente territoriali.
 
   
PROSCIUTTO DI PARMA NELLE STORICHE VETRINE DI HARRODS
Il Prosciutto di Parma sarà protagonista, insieme a Parmigiano Reggiano e vini di Rioja, della mostra allestita nelle vetrine del tempio del lusso londinese affacciate sulla Hans Crescent dal tema Stealing Beauty. Fino al 28 marzo 2015 un'esposizione suggestiva e raffinata, manifesto artistico sull'importanza esercitata dal luogo d'origine dei cibi d'eccellenza e sull'arte di produrli. Nella Food Hall di Harrods, inoltre, proiezione di immagini su schermo in diversi punti di passaggio, e in data 6 marzo una giornata di degustazione di Prosciutto di Parma. La collaborazione tra Harrods e il Consorzio non è nuova e contribuisce a mantenere alto il profilo del prodotto.
 
   
Il Prosciutto Stagionato a Langhirano
o sapevate che il Prosciutto Tanara Giancarlo soddisfa le tre regole del buon Prosciutto di qualità... 100% Naturale
1° perchè rispetta i nostri rigidi criteri di scelta ed anche il disciplinare del Consorzio di Parma
2° E'Profumato perchè stagionato a Langhirano, capitale storica del Prosciutto di Parma
3° E' piacevelmente dolce e morbido perchè stagionato lentamente secondo la nostra tradizione da oltre 60 anni.
Come diceva un tale..."Provare x credere"!
 
   
Il Mercato Totale del Prosciutto Crudo
Il dato annuo delle vendite in volume di Prosciutto crudo totale al netto degli scarti è pari a 73.088 tonnellate suddivise per l'82,9% nel segmento del taglio, per il 12,9% dal confezionato e per il restante 4,2% dai tranci. La Distribuzione Moderna ne veicola 49.486 di tonnellate, con una presenza del 75,9% di prodotto sfuso, del 18,5% di quello pre-affettato e preconfezionato e di 5,6% rappresentato dai tranci. Nel Normal Trade sono vendute 23.602 tonnellate dove lo sfuso fa registrare la più alta percentuale di venduto, 97,9%, contro l' 1,4% del pre-affettato e preconfezionato e lo 0,7% del prodotto in tranci.
 
   
Non sprechiamo il Cibo ...il cibo � vita!
Nascono app e portali contro lo spreco di cibo Grazie anche all'Expo 2015, che ha per tema "Nutrire il pianeta", negli ultimi mesi sono nate una serie di iniziative, app e piattaforme web, tutte Made in Italy, che promuovono pratiche concrete contro lo spreco di cibo. Alcuni dati. Secondo i dati FAO, ogni anno nel mondo vengono sprecati 1,3 miliardi di tonnellate di cibo, circa un terzo del totale prodotto per il consumo. L'Eurostat stima in 108 kg la quantità di cibo pro capite che va direttamente dal frigo (o dal piatto) alla pattumiera. La cattiva gestione costa a ogni italiano 500 euro annuali di alimenti non consumati. Il rapporto 2014 di "Waste Watcher" Knowledge for Expo quantifica in oltre 8 miliardi di euro il tesoro alimentare che finisce ogni anno nel cestino, secondo i dati FAO questa cifra arriva a 13 miliardi. La media nostrana è più bassa di quella europea ma si può e si deve fare ancora meglio. Per questo motivo stanno iniziando a diffondersi anche nel nostro Paese gli strumenti per azzerare gli sprechi.
 
   
Verso Expo 2015
Per prepararsi all'Expo 2015 che si apre il 1 maggio prossimo vi proponiamo di visitare una mostra interattiva che si chiama "EXPONENDO". Prima, dopo, sotto, sopra Expo Milano 2015, ideata e realizzata dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci in collaborazione con Expo Milano 2015, incentrata sul tema delle Esposizioni Universali. La mostra inizia con un percorso storico sulle caratteristiche e le curiosità delle Esposizioni Universali, raccontate attraverso i materiali conservati nelle collezioni del Museo. Sito: http://www.museoscienza.org/
 
   
Salviamo il Buon Prosciutto con l'Osso ?
Prosciutto di Parma in vaschetta Traina l'export grazie a USA e Australia Ancora un anno in positivo per il Prosciutto di Parma in vaschetta: oltre 74 milioni le confezioni vendute nel 2014 per le quali sono stati utilizzati circa 1.500.ooo Prosciutti di Parma, registrando cosè un incremento complessivo del 2,4%, grazie ai buoni risultati dell'export, e un fatturato stimato di 150 milioni di euro.
 
   
Mangiamoci La Fetta di Buon Crudo...
... di prosciutti stagionati ce ne sono tanti ma non sono tutti uguali. Andiamo a scoprire ogni singola realtà che vive dietro ad ogni prodotto per imparare a conoscere il loro piccolo grande mondo ma soprattutto impariamo a conoscere quello che mangiamo! Una buona fetta di prosciutto ci sta sempre bene, come antipasto goloso, come secondo gustoso, come aperitivo sfizioso... l'importante è che sia Bbuona con due "B" ! Se volete conoscere Tanara G. cercate nei negozi specializzati il logo TANARA GIANCARLO e chiedete il PROSCIUTTO DI TANARA GIANCARLO e se incontrerà il vostro gusto vi invitiamo a comunicarcelo attraverso la nostra posta elettronica info@tanaragiancarlo.it ed il nostro sito.
 
   
Entra nella nostra Newsletter per scoprire il Mondo TANARA GIANCARLO
 
   
PROSCIUTTO DI PARMA DOP - 100% VERO ITALIANO
SCHEDA C DELIMITAZIONE DELLA ZONA GEOGRAFICA E RISPETTO DELLE CONDIZIONI DI CUI ALL'ARTICOLO 2 PARAGRAFO 4. La zona tipica di produzione del prosciutto di Parma - così come individuata dalla legge 13 febbraio 1990 n° 26 - ed ancor prima la legge 4 luglio 1970 n°506 - comprende il territorio della provincia di Parma (regione Emilia-Romagna - Italia) posto a Sud della via Emilia distanza da questa non inferiore a 5 chilometri fino ad una altitudine non superiore a 900 metri, delimitato ad est dal corso del fiume Enza e ad Ovest dal corso del torrente Stirone. 7 Nella zona di cui al punto C.1 devono essere ubicati gli stabilimenti di produzione (prosciuttifici) ed i laboratori di affettamento e confezionamento e devono quindi svolgersi tutte le fasi di trasformazione della materia prima previste dal disciplinare. La materia prima proviene da un'area geograficamente più ampia della zona di trasformazione, che comprende il territorio amministrativo delle seguenti Regioni: Emilia-Romagna, Veneto, Lombardia, Piemonte, Molise, Umbria, Toscana, Marche, Abruzzo e Lazio (Italia). C.4 Tale zona di provenienza della materia prima delimitata rigorosamente dalla legge 13 febbraio 1990 n° 26, così come modificata dall'articolo 60 della legge 19 febbraio 1992 n° 142, e dal Decreto Ministeriale 15 febbraio 1993 n° 253. In tale zona hanno sede tutti gli allevamenti dei suini le cui cosce sono destinate alla produzione del prosciutto di Parma, gli stabilimenti di macellazione abilitati alla relativa preparazione nonchè i laboratori di sezionamento eventualmente ricompresi nel circuito della produzione protetta. Per soddisfare alle esigenze indicate nella successiva scheda F, per la produzione delle materie prime, così come definite all'articolo 2 paragrafo 5 del Regolamento CEE n° 2081/92, sussistono le seguenti condizioni particolari e prescrizioni: RAZZE E REQUISITI DEI SUINI DESTINATI ALLA PRODUZIONE DI PROSCIUTTO DI PARMA - Sono ammessi gli animali, in purezza o derivati, delle razze tradizionali di base Large White e Landrace, così come migliorate dal Libro genealogico italiano. - Sono altresì ammessi gli animali derivati dalla razza Duroc, così come migliorata dal Libro genealogico italiano. - Sono inoltre ammessi gli animali di altre razze, meticci ed ibridi, purchè provengano da schemi di selezione o incrocio attuati con finalità non incompatibili con quelle del Libro genealogico italiano per la produzione del suino pesante. - In osservanza alla tradizione, restano comunque esclusi i portatori di caratteri antitetici, con particolare riferimento alla sensibilità agli stress (PSS), oggi rilevabili obiettivamente anche sugli animali "post mortem" e sui prodotti stagionati. - Sono in ogni caso esclusi gli animali che non producano cosce conformi alle presenti prescrizioni produttive; per quanto riguarda gli elementi di caratterizzazione della coscia suina fresca, essi sono prescritti nelle condizioni indicate alla precedente scheda B. - Sono comunque esclusi gli animali in purezza delle razze Landrace Belga, Hampshire, Pietrain, Duroc e Spotted Poland.
 
   
   
 
 
Tanara Giancarlo Spa
Via Fanti d'Italia,73 - Langhirano (PR)
P.IVA:00083620344